settembre 2008


NATURALMENTE INSIEME…SI PUÒ!!!

Sabato 4 e Domenica 5 ottobre 2008

in Piazza Isolo a VERONA!!!

Festa Mostra Mercato Laboratori

Apertura della mostra-mercato alle ore 9.00 e chiusura alle 24.00

COSA SI FA
Mostra mercato di prodotti, servizi, saperi, sapori e progetti delle realtà di economia solidale e di consumo consapevole del territorio veronese: agricoltura biologica, commercio equo e solidale, finanza etica, tutela dell’ambiente, turismo responsabile, consumo critico e consapevole, cooperazione sociale, riciclo e riuso, energie rinnovabili e bioedilizia, artigianato ecologico, solidarietà internazionale, meditazione, discipline orientali e terapie naturali, pace, cultura, informazione, volontariato, associazionismo…
Incontri, dibattiti, seminari, laboratori per grandi e bambini, per approfondire e sperimentare. Colazioni e cucina con prodotti locali, biologici e del commercio equo. E poi musica e danze, animazione e giochi per stare insieme e divertirsi.

PERCHÉ SI FA
Per mostrare come, in tanti ambiti dell’economia, oggi sia possibile produrre e consumare nel rispetto dell’uomo e della natura, secondo criteri di eticità, equità, sostenibilità, solidarietà e garantire il futuro del pianeta e dell’umanità. Per conoscere modalità di consumo e stili di vita più equilibrati e responsabili, orientati alla ricerca di un reale “ben-essere” della persona e della collettività. Per mettere in rete i soggetti dell’economia solidale e dell’agricoltura biologica del veronese e favorire il loro incontro con i consumatori. Per proporre una bella occasione in cui incontrare e conoscere le tante realtà di economia solidale del nostro territorio, e con esse imparare ad orientare i consumi e fare scelte consapevoli.

CHI LO FA
Il Distretto di Economia Solidale e l’Associazione Naturalmente Verona, nata nel 2003 per diffondere un modo diverso di fare economia, non basato solo sul profitto e sulla concorrenza, ma sulla solidarietà e sullo scambio. Raggruppa sia singoli che realtà del biologico, dell’artigianato tradizionale, del commercio equo e solidale e del mondo non profit che ne condividano i valori etici e culturali.

DOVE SI FA
La mostra mercato si svolgerà sabato 4 e domenica 5 ottobre 2008 in Piazza Isolo a Verona. A pochi passi dal centro della città questa piazza, restituita alla collettività anche grazie agli sforzi delle ultime amministrazioni comunali, può ora considerarsi un nuovo luogo di aggregazione e di scambio. Come le antiche piazze delle erbe anche qui, oltre alla ormai tradizionale mostra mercato di settembre, ogni giovedì si organizza un mercatino del biologico e dell’equo solidale. Un modo nuovo per riappropriarsi di angoli della città dimenticati e in degrado e per conoscere le realtà locali del biologico, dell’artigianato e dell’economia solidale.

Si ricorda che alla mostra mercato ci sarà un banchetto dedicato al baratto collocato vicino alla Segreteria di Naturalmente Verona e uno stand in cui si raccolgono tappi in sughero, in plastica e cellulari rotti. Invitiamo tutti quanti a visitare la mostra portando con sé un oggetto che magari non usa più e che può barattare, oltre ai tappi in plastica, sughero e ai cellulari rotti.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

Per maggiori informazioni potete contattare Patrizia al cell. 338 2431846 o scrivere a: naturalmentevr@tiscali.it

Per vedere il programma completo di tutta la manifestazione: http://www.selese.org/naturalmente-verona/

Attraverso il blog di Biccio, ho scoperto l’esistenza del blog di Strada Sociale.

Riporto qui la sua descrizione, mi sembra un’iniziativa interessante da conoscere.

“Via A. Toscani, nel quartiere romano di Monteverde, è la prima strada dell’economia sociale a Roma, che ospita oggi dieci servizi sociali e quattro attività commerciali gestite da imprese sociali che propongono il commercio equo, prodotti biologici, una libreria settoriale, un bar, attività culturali e di informazione e sensibilizzazione su temi sociali, sull’ambiente, sulla cooperazione e la solidarietà internazionale. Le attività commerciali sono sempre orientate all’integrazione lavorativa di soggetti “deboli”, all’affermazione di “prodotti solidali”, alla promozione di iniziative di cooperazione internazionale.

Mediante un lavoro di rivisitazione anche architettonica dei luoghi occupati, tutti i cittadini, anche auto-organizzati, utilizzano oggi spazi originariamente “separati” e destinati esclusivamente alle cosiddette “fasce deboli”.

Tutto questo è Strada Sociale, un progetto al cui centro c’è una intensa attività di coinvolgimento e inclusione che mai come in questo caso si può e si deve definire social, declinata su vari strumenti web 2.0 proprio grazie al lavoro di Alessandro.”

Il blog di Strada Sociale.

La nostra prossima riunione sarà giovedì 25 settembre alle ore 21 a casa di Annibale.

Ordine del giorno:

– intergas – breve relazione di chi ha partecipato alla riunione

– situazione cassette

– formaggi?!

– ordini vari

– situazione ordine birra

– varie ed eventuali

Non mancate!

Questo è l’articolo TAGLIUZZATO che Veronica ha trovato sulla rivista Espansione:

BUGIE VERDI!

VIA L’AUTO VECCHIA E INQUINO MENO

Certo, una macchina che integri il normale motore a benzina con un motore elettrico consuma molto meno della vecchia automobile che gli incentivi per la rottamazione ci suggeriscono di cambiare. Ma c’è un però, come ha spiegato al mensile Espansione (in allegato col Giornale l’ultimo venerdì del mese) l’esperto americano Pablo Päster. Per costruire una buona «auto verde», soprattutto per colpa dei 13 chilogrammi di nickel necessari per le batterie del propulsore elettrico, servono ben 28 milioni e mezzo di chilocalorie.

(altro…)

Non sai come utilizzare le prugne che in questo periodo si trovano nella cassetta?

Ecco una ricetta semplice e golosa….

Ingredienti: 500 gr di prugne, 50 gr di zucchero, 20 gr di burro, 1 cucchiaino di cannella in polvere – per l’impasto: 100 gr di farina tipo 0/00, 100 gr di amido di mais, 100 gr di burro, 80 gr di zucchero, 2 uova, 2 cucchiaini di lievito per dolci, sale.

1) inburrate uno stampo per dolci del diametro di 24 cm e cospargetelo con la cannella e lo zucchero.

2) dividete a metà le prugne, eliminate i noccioli e distribuitele nello stampo ben allineate, con la parte tagliata rivolta verso il basso.

3) preparate quindi l’impasto mescolando in una terrina il burro appena ammollato con lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungete, poco a poco, le uova precedentemente battute e infine la farina e l’amido mescolati al lievito. Amalgamate con cura.

4) distribuite l’impasto sopra le prugne, pareggiandolo bene. Infornatelo a 180 °C (un po’ meno nel forno elettrico) per circa 45 minuti.

5) lasciate riposare per 15 minuti la torta, quindi con cautela rovesciatela su un piatto da portata.

Ottima per la prima colazione!

180 calorie a PORZIONE

Da stasera a lunedì sera siamo presenti con un nostro banchetto alla Sagra di Povegliano Veronese, ospiti del Gruppo missionario dentro Villa Balladoro.

Siamo a disposizione per raccontarvi la nostra esperienza.

Abbiamo anche preparato un volantino per presentarci (grazie Roberto).

Ringraziamo Ca Magre che ci ha fornito gratuitamente una cassetta di frutta e verdura per il banchetto.

Vi aspettiamo!

da www.greenreport.it

Moria delle api: in Toscana perse in un anno 21mila arnie

Lo denunciano gli apicoltori. Realacci: «ho avanzato l’ultima interrogazione a inizio legislatura, e il ministro Zaia ha risposto che sta ancora studiando la cosa. Mi sono cascate le braccia: è troppo tardi, i tempi non sono questi»
di Riccardo Mostardini
(altro…)