febbraio 2009


E’ convocata per venerdì 27 febbraio ore 21 la riunione mensile del GAS, presso il centro sociale di via Fratelli Rosselli, con il seguente ordine del giorno:
– incontro con Antonio Tesini della coop. Ca’ magre
– turni cassette
– riepilogo situazione ordini
– filiera del grano
– varie ed eventuali
Mi raccomando, siate puntuali!

Per chi non sa dov’è il centro sociale: è all’angolo tra via Balladoro
e via Fratelli Rosselli, dove c’è la piccola rotonda, edificio giallo con
vicino un portico. Venendo da Povegliano in direzione Madonna dell’
Uva Secca – Castel d’Azzano, è sulla sinistra subito dopo la Villa
Balldoro.

Arriva a Verona lo spettacolo sugli stili di vita……

Q.B. QUANTO BASTA

stili di vita per un futuro equo

E’ difficile credere che l’umanità possa avere un futuro, se continuiamo con l’attuale ritmo di vita, di consumi, di saccheggio delle risorse, di inquinamento, di violenza sulle specie viventi, di distruzione delle foreste e del territorio, di degrado dell biosfera …

È necessaria e urgente un’inversione di rotta, se vogliamo che le prossime generazioni abbiano un futuro: avere la speranza di un futuro è condizione indispensabile di vita. La sobrietà nei nostri stili di vita è la soglia di accesso a un avvenire di equità tra gli uomini e tra i popoli e di salvaguardia del creato. Scegliere uno stile di vita sobrio migliora la qualità della nostra vita individuale e collettiva, ci apre a una nuova relazione con gli altri, ci permette di godere la bellezza della vita nella dimensione della condivisione e della convivialità.

Uno spettacolo teatrale per passare dalla presa di coscienza a nuovi comportamenti, per aiutarci a deporre nelle pieghe dell’agire quotidiano i semi di un futuro diverso.


“Q.B. Quanto Basta – Stili di vita per un futuro equo”

una produzione della Compagnia Teatrale ITINERARIA

Giovedì 26 Febbraio 2009 ore 21

presso l’Aula T.2 – Polo Zanotto

Viale dell’Università

Verona

organizzato da

“I GASISTI”

Gruppo Studentesco Universitario


INGRESSO GRATUITO

Ritiro coupons gratuiti presso:

  • la portineria del Polo Zanotto
  • le sedi della Cooperativa “La Buona Terra” (orari negozio) in

– Via Carlo Alberto, 5 – Verona
– Via Custoza, 32/B – Villafranca di Verona
– Via Pozzo dell’Amore, 9 – Affi


AGGIORNAMENTO (18/02/2009): Articolo su L’Arena

Siamo stati invitati dal GAS di Valeggio a raccontare la nosta esperienza alla serata che hanno organizzato sui GAS. Ecco qui tutte le informazioni:

Venerdì 13 febbraio ore 20.45 salone Maria Ausiliatrice, Valeggio:
A VALEGGIO CI SONO I GAS? SERATA CON I GRUPPI D’ACQUISTO SOLIDALI
Interventi:

  • Nicola Cordioli – circolo NOI: saluto e presentazione della serata
  • Paola Ferrarin – referente GAS Valeggio: presentazione GAS Valeggio e relatori
  • Antonio Nicolini: cosa sono i GAS e come agiscono nella nostra provincia
  • Fabrizio Gagliardi: il distretto di economia solidale a Verona
  • Carlo Reggiani (membro GAS Povegliano): il GAs di Povegliano, le nostre caratteristiche e come siamo organizzati
  • Maria Rosa Tonolli (referente GAS Valeggio): l’organizzazione del GAS di Valeggio

E’ una bella iniziativa; per noi è l’occasione per confrontarci con un altro GAS. Grazie per questa opportunità al GAS di Valeggio!

all’ultima riunione abbiamo affrontato tantissimi argomenti. Prima di tutto abbiamo ricevuto la visita di Livio di Edilcasa di Isola della Scala (www.edilcasabrogiato.it), che ci ha proposto un piccolo corso sui detersivi fai da te. Poi abbiamo discusso di software libero (ci sarà un corso a Povegliano) e di buoni locali di solidarietà, che si stanno diffondendo anche a Verona grazie alla nascente associazione “Arcipelago Verona” (www.arcipelagoveneto.org). Sono gli SCEC, e Livio si è già detto disponibile ad accettarli nel suo negozio.
Poi abbiamo cominciato a pensare ad un ordine di carta riciclata dopo aver visto un articolo su questo mese di altreconomia, e iniziato l’ordine dei prodotti del commercio equo e solidale (trovate il modulo d’ordine sulla nostra community: poveglianoatuttogas.ning.com). Abbiamo anche aderito al progetto “I quarei del Sélese” (per informazioni sull’associazione http://www.selese.org): un portale on-line con tutti gli indirizzi dei GAS e delle realtà dell’economia solidale, aziende, cooperative, associazioni.
Invito chi non è venuto a partecipare la prossima volta, ci sarà Antonio Tesini, presidente delle Ca’ magre, che ci racconterà la storia della cooperativa e noi potremo fare domande sul servizio cassette.