Iniziative


A Bussolengo, presso la Sala Parrocchiale della Chiesa di Cristo Risorto in Via Marmolada, si svolgerà l’incontro di fondazione dell’isola SCEC (Soliarietà ChE Cammina) “ARCIPELAGOVERONA”, aderente al circuito socio-economico nazionale di Arcipelago Moneta (www.arcipelagoscec.net) e del coordinamento delle Isole del Veneto (www.arcipelagoveneto.org) che propongono il sistema dei Buoni Locali Solidali SCEC per ravvivare l’economia locale e puntare ad una concreta decrescita del sistema economico-finanziario (meno speculazione finanziaria, meno scandali alimentari, meno mercati globali, meno debito pubblico, più qualità, più equità, più rispetto dell’ambiente e del lavoro delle persone, più Ben-Essere e più economia locale) per far fronte alla presente crisi ed affrontare il futuro non solo con delle speranze ma con strumenti concreti a disposizione della popolazione e delle Istituzioni Locali. Gli SCEC son un modo per fare politica locale facendo economia, perché ogni volta che si fa la spesa si esprime un voto; gli SCEC sono uno strumento di Democrazia Diretta Partecipata, un voto quotidiano che si esprime nel Patto Sociale che essi racchiudono e che dischiudono ogni qual volta passano di mano in mano. Chi è interessato a partecipare può chiamare Valentina al 3404020868 o Carlo al 3937690102. Noi ci andiamo e vorremmo diffondere nella nostra zona gli scec. Ne parleremo alla nostra prossima riunione.
Annunci

L’ ultimo incontro del nostro GAS è stato molto ricco: tante nuove persone alle quali diamo il benvenuto e tanti argomenti sui quali confrontarci. I presenti erano: Stefano O., Antonio, Stefania G., Stefania L., Giovanni, Franco, Carlo, Sara, Riccardo, Samuele, Roberto, Laura, M. Grazia, Sara, Stefano C., Mieke, Demetrio, Maria Pia, Manuela, Rosa e Valentina. Alcuni non hanno potuto partecipare, speriamo di vederli alla prossima riunione, che abbiamo deciso sarà presso la sala civica Savoldo.

Abbiamo assaggiato la pasta bianca, semi-integrale e integrale della coop. Iris. Ci è piaciuta e faremo presto un ordine. Stefania G. sta preparando il modulo per l’ordine che poi girerà via mail. Quando avremo il quantitativo ordinato decideremo se fare l’ordine diretto o se appoggiarci ad una bottega sul territorio.

Per il riso ci riforniremo da Falavigna Remo di Roncolevà. Nel modulo della pasta metteremo anche le diverse tipologie di riso. Poi io e Rosa andremo a prenderlo in azienda.

La proposta di Samuele di raccolta collettiva dell’olio usato è stata accettata. Alcuni sono interessati al servizio.

Si è parlato poi dei pannolini lavabili, ci sono tre famiglie interessate. Ho avvisato che forse ci sarà un contributo da parte del Comune di Povegliano, il quale sta valutando una proposta di progetto da parte della Provincia. Per quanto riguarda gli assorbenti in cotone, ho mandato l’indirizzo del sito dove poter acquistarli. Se qualcuno è interessato faremo un ordine.

Stefania G. ci ha raccontato la felice esperienza della Magic ball, una palla di plastica con dentro sferette di ceramica che lava senza detersivo. Ci ha spiegato che è tutta una questione fisica e non chimica! Ora è aperto l’ordine.

Questione irrisolta: le cassette. Ormai arrivano settimanalmente 36 cassette. Alessandra, che però non era alla riunione, ha chiesto aiuto. Abbiamo discusso su varie ipotesi, tipo il pagamento mensile anticipato, un rimborso spese o un aiuto di tipo pratico da parte degli aderenti. Abbiamo deciso di affrontare il problema alla prossima riunione alla presenza di Alessandra.

Altra questione: quelli di Villafranca si fanno un loro GAS? Mi sembra che si preferisca l’ipotesi grande GAS Povegliano/Villafranca. Vedremo con il tempo….

Roberto ci ha consegnato le tesserine che attestano la nostra adesione al GAS. Per il momento questa tesserina dà la possibilità di avere uno sconto del 3% in fondo alla spesa presso la coop. Buona terra. Bisogna però essere soci della cooperativa. Sarebbe bello che la tesserina fosse utile anche per altri acquisti “consapevoli”.

Giovanni ha proposto un convegno dal titolo “Il nostro pane quotidiano” sulle dinamiche internazionali e sulle esperienze locali. Ho proposto di invitare Tiziano Quaini sulla filiera locale del grano. Tutti siamo interessati.

Infine una lunga discussione sulla crisi finanziaria…..Il GAS è anche questo!

E’ convocata per giovedì 30 ottobre 2008 la riunione mensile del nostro GAS. Sarà alle 20.15 a casa mia, in via Campagnole 28. Questo l’ordine del giorno:
– degustazione collettiva della pasta biologica IRIS/ LA TERRA E
IL CIELO
– conseguente ordine della pasta
– proposta di Samuele: raccolta collettiva olio usato
– proposta di Valentina: acquisto di assorbenti in cotone per le donne
del GAS che vogliono provarli
– questione cassette: Alessandra ha bisogno di aiuto + cosa facciamo
con quelli che non vengono alle riunioni + dov’è la S?
– riso di Falavigna Remo: ordine?
– varie ed eventuali
Chiedo cortesemente di confermare la vostra presenza (non so se ci
stiamo tutti!), via mail o per telefono.
Per arrivare a casa mia dovete percorrere la strada che da Povegliano
va a Villafranca, poi, dopo circa 800 m, girate a sinistra dove c’è il cartello
Biasi materiali edili. Secondo vicolo a destra.

VENITE NUMEROSI (come le cassette!)
A presto!

segnalo questa importante iniziativa a salvaguardia del territorio

MAREZZANE NON SI TOCCA 3
12 OTTOBRE 2008

Una marcia creativa, pacifica, attenta e forte
Per dire basta alla distruzione del territorio e affermare un sì pieno alla
sua valorizzazione

Un appello a tutti gli abitanti della Valpolicella, ai suoi frequentatori,
amanti, produttori, buongustai, camminatori, ciclisti, italiani, stranieri,
associazioni, gruppi, famiglie e singoli per salvare Marezzane

NON MANDIAMO IN POLVERE IL NOSTRO FUTURO

PROGRAMMA
Doppio appuntamento (l’inquinamento della cementeria e la distruzione di
Marezzane si legano)

9,00 a Fumane piazza Municipio
In Marcia (Centro abitato, Cementificio, Vaio Gardane, Marezzane, Girotto,
Malga Biancari) (2,30-3,00 ore)

10,30 ritrovo per tutti gli altri a Malga Biancari (loc. Girotto – Marano
Valpolicella)
In Marcia circuito sentiero Marezzane (1,30-2,00 ore)

dalle 12,30 festa (gnocchi di malga, pic-nic ecc.)

APPELLO

Siamo ad una svolta epocale per la Valpolicella. Una grande possibilità ci è
data. Aprire un nuovo futuro.

La cementeria ha esaurito il suo processo produttivo. Sta per esaurire le
cave aperte agli inizi anni ’60. Gli impianti della cementeria sono
“obsoleti”, tanto che l’azienda ha presentato un mega progetto di
ristrutturazione che prevede l’impiego dei rifiuti quale elemento essenziale
per la fabbrica.
Qualcuno promette di trasformare il cementificio in inceneritore e/o il più
importante smaltitore di rifiuti della Provincia; di stravolgere l’abitato
di Fumane e di consegnarlo ai camion; di distruggere parte del Parco della
Lessinia., di devastare il paesaggio.… BASTA.

La presenza del cementificio non è più compatibile con la realtà ambientale,
economica e sociale della Valpolicella strettamente collegata con la cura
del suo meraviglioso territorio.
Il Cementificio si è trasformato in una minaccia. Lo sanno bene i produttori
di vino.

Salvare oggi Marezzane non vuol dire soltanto salvaguardare un posto
meraviglioso ma anche dare respiro alla Valpolicella che vogliamo.

Vogliono darci POLVERE, DIFENDIAMO questa TERRA, che è di tutti.

MAREZZANE… Un luogo del cuore (segnalalo su www.iluoghidelcuore.it )
La collina di Marezzane, collocata nel cuore della Valle dei Progni,
all’interno del Parco Naturale Regionale della Lessinia e’, un tutt’uno con
il Sito di Interesse Comunitario (SIC) di Molina e rappresenta il punto di
congiunzione tra la Lessinia e la Valpolicella. Marezzane è un “balcone”
straordinario, punto panoramico straordinario, testimone di tutte le
contraddizioni di questo territorio. A valle dal mare verde si intravedono
gli scavi e il Cementificio. A monte, in una corona magnifica di montagne e
vaj.
Ai piedi di Marezzane è situato l’importante sito archeologico della grotta
Solinas (Fumane), davanti c’è il Pastello e tutto attorno verde, vaj,
“senge”, fiori, alberi, marogne.
Marezzane è un luogo meraviglioso in cui la presenza dell’uomo, sedimentata
fin dalla preistoria, convive nel rispetto reciproco con la natura.
Marezzane è un’oasi botanica, concentrato di biodiversità e di habitat,
caratterizzata da una molteplicità di microclimi, percorsa da memorie
abitative come la corte settecentesca di Marezzane, e gli stupendi e
caratteristici fabbricati di Mazzarino di sopra e di sotto.

Per informazioni – info@valpolicella2000.it

Come raggiungere malga Biancari
Arrivare a San Rocco (Marano di Valpolicella); passato l’abitato dopo 500
metri svoltare a sinistra seguendo indicazioni (Girotto)

La Marcia (non si tratta di manifestazione sportiva) si terrà con qualunque
tempo

www.valpolicella2000.it

SALVARE MAREZZANE – SI DEVE -SI PUO’ : ’’ORA’’… TUTTI IN MARCIA

NATURALMENTE INSIEME…SI PUÒ!!!

Sabato 4 e Domenica 5 ottobre 2008

in Piazza Isolo a VERONA!!!

Festa Mostra Mercato Laboratori

Apertura della mostra-mercato alle ore 9.00 e chiusura alle 24.00

COSA SI FA
Mostra mercato di prodotti, servizi, saperi, sapori e progetti delle realtà di economia solidale e di consumo consapevole del territorio veronese: agricoltura biologica, commercio equo e solidale, finanza etica, tutela dell’ambiente, turismo responsabile, consumo critico e consapevole, cooperazione sociale, riciclo e riuso, energie rinnovabili e bioedilizia, artigianato ecologico, solidarietà internazionale, meditazione, discipline orientali e terapie naturali, pace, cultura, informazione, volontariato, associazionismo…
Incontri, dibattiti, seminari, laboratori per grandi e bambini, per approfondire e sperimentare. Colazioni e cucina con prodotti locali, biologici e del commercio equo. E poi musica e danze, animazione e giochi per stare insieme e divertirsi.

PERCHÉ SI FA
Per mostrare come, in tanti ambiti dell’economia, oggi sia possibile produrre e consumare nel rispetto dell’uomo e della natura, secondo criteri di eticità, equità, sostenibilità, solidarietà e garantire il futuro del pianeta e dell’umanità. Per conoscere modalità di consumo e stili di vita più equilibrati e responsabili, orientati alla ricerca di un reale “ben-essere” della persona e della collettività. Per mettere in rete i soggetti dell’economia solidale e dell’agricoltura biologica del veronese e favorire il loro incontro con i consumatori. Per proporre una bella occasione in cui incontrare e conoscere le tante realtà di economia solidale del nostro territorio, e con esse imparare ad orientare i consumi e fare scelte consapevoli.

CHI LO FA
Il Distretto di Economia Solidale e l’Associazione Naturalmente Verona, nata nel 2003 per diffondere un modo diverso di fare economia, non basato solo sul profitto e sulla concorrenza, ma sulla solidarietà e sullo scambio. Raggruppa sia singoli che realtà del biologico, dell’artigianato tradizionale, del commercio equo e solidale e del mondo non profit che ne condividano i valori etici e culturali.

DOVE SI FA
La mostra mercato si svolgerà sabato 4 e domenica 5 ottobre 2008 in Piazza Isolo a Verona. A pochi passi dal centro della città questa piazza, restituita alla collettività anche grazie agli sforzi delle ultime amministrazioni comunali, può ora considerarsi un nuovo luogo di aggregazione e di scambio. Come le antiche piazze delle erbe anche qui, oltre alla ormai tradizionale mostra mercato di settembre, ogni giovedì si organizza un mercatino del biologico e dell’equo solidale. Un modo nuovo per riappropriarsi di angoli della città dimenticati e in degrado e per conoscere le realtà locali del biologico, dell’artigianato e dell’economia solidale.

Si ricorda che alla mostra mercato ci sarà un banchetto dedicato al baratto collocato vicino alla Segreteria di Naturalmente Verona e uno stand in cui si raccolgono tappi in sughero, in plastica e cellulari rotti. Invitiamo tutti quanti a visitare la mostra portando con sé un oggetto che magari non usa più e che può barattare, oltre ai tappi in plastica, sughero e ai cellulari rotti.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

Per maggiori informazioni potete contattare Patrizia al cell. 338 2431846 o scrivere a: naturalmentevr@tiscali.it

Per vedere il programma completo di tutta la manifestazione: http://www.selese.org/naturalmente-verona/

Attraverso il blog di Biccio, ho scoperto l’esistenza del blog di Strada Sociale.

Riporto qui la sua descrizione, mi sembra un’iniziativa interessante da conoscere.

“Via A. Toscani, nel quartiere romano di Monteverde, è la prima strada dell’economia sociale a Roma, che ospita oggi dieci servizi sociali e quattro attività commerciali gestite da imprese sociali che propongono il commercio equo, prodotti biologici, una libreria settoriale, un bar, attività culturali e di informazione e sensibilizzazione su temi sociali, sull’ambiente, sulla cooperazione e la solidarietà internazionale. Le attività commerciali sono sempre orientate all’integrazione lavorativa di soggetti “deboli”, all’affermazione di “prodotti solidali”, alla promozione di iniziative di cooperazione internazionale.

Mediante un lavoro di rivisitazione anche architettonica dei luoghi occupati, tutti i cittadini, anche auto-organizzati, utilizzano oggi spazi originariamente “separati” e destinati esclusivamente alle cosiddette “fasce deboli”.

Tutto questo è Strada Sociale, un progetto al cui centro c’è una intensa attività di coinvolgimento e inclusione che mai come in questo caso si può e si deve definire social, declinata su vari strumenti web 2.0 proprio grazie al lavoro di Alessandro.”

Il blog di Strada Sociale.