Giovedì 19 marzo alle 20.45, presso le scuole elementari di Arbizzano, ci sarà un incontro organizzativo per far girare anche a Verona gli scec (solidarietà che cammina).
I Buoni locali sono delle “cartonote” molto semplici e si usano insieme agli Euro. Il funzionamento è intuitivo. I Buoni vengono stampati dalle Associazioni locali e consegnati gratuitamente agli iscritti e alle famiglie. Questi Buoni Locali danno diritto ad una riduzione sui prezzi di listino. Arcipelago Veneto coordina questa fase.
Emissione:

Viene fatta dall’associazione senza scopo di lucro costituita ad hoc in cui parteciperanno tutte le associazioni di categoria coinvolte, gli Enti Locali ecc. ove questo non sia possibile ogni commerciante e imprenditore aderirà a titolo personale.Questi buoni danno diritto ad uno sconto medio del 20% (dal 10% fino al 30%) sui prezzi di listino, ma ogni esercente e chiunque sia in grado di offrire una prestazione o un servizio sceglie la percentuale da applicare. I buoni non sono convertibili in euro e hanno la particolarità di ancorare sul territorio, arricchendolo, anche la parte di spesa pagata in euro.Distribuiti direttamente alle famiglie del territorio, oltre che tra gli aderenti, attireranno nel circuito anche coloro che di solito fanno la spesa nella grande distribuzione o in altri paesi.
Distribuzione agli aderenti:

Come detto in precedenza i Buoni vengono distribuiti gratuitamente alle famiglie e agli iscritti. La quantità iniziale sarà di 100 Buoni locali ad iscritto, con la possibiltà da parte della associazione di distribuirne quote aggiuntive per attività benemerite per il territorio (raccolta differenziata, assistenza a domicilio..) e per attività divulgative del progetto Buoni, o per donazioni nei confronti di enti locali che ne facciano richiesta o che operino in partnership con Arcipelago Veneto.I tagli sono sei: 0,50 – 1 – 2 – 5 – 10 – 50 SCEC.
Già ci sono realtà economiche del veronese che hanno scelto di aderire (edilcasa brogiato, la pizzeria Vecia Diga, lo spazzacamino,…), ma possono diventare molti di più se c’è un gruppo di attivisti che li promuove sul proprio territorio. Noi del GAS di Povegliano ne abbiamo già parlato e possiamo già spendere i nostri scec, chi però è interessato a fare qualcosa in più è invitato alla riunione del 19.
Come raggiungere il luogo dell’incontro:
per chi proviene da Verona, all’unico semaforo del paese di Arbizzano girare a destra, se si proviene da S. Pietro in Cariano (tangenziale nord) al semaforo girare a sinistra; avanti fino in fondo alla via (circa 200 metri) poi girare a sinistra (via Carlo Montanari) e quindi la prima a destra, si giunge al parcheggio delle scuole.

all’ultima riunione abbiamo affrontato tantissimi argomenti. Prima di tutto abbiamo ricevuto la visita di Livio di Edilcasa di Isola della Scala (www.edilcasabrogiato.it), che ci ha proposto un piccolo corso sui detersivi fai da te. Poi abbiamo discusso di software libero (ci sarà un corso a Povegliano) e di buoni locali di solidarietà, che si stanno diffondendo anche a Verona grazie alla nascente associazione “Arcipelago Verona” (www.arcipelagoveneto.org). Sono gli SCEC, e Livio si è già detto disponibile ad accettarli nel suo negozio.
Poi abbiamo cominciato a pensare ad un ordine di carta riciclata dopo aver visto un articolo su questo mese di altreconomia, e iniziato l’ordine dei prodotti del commercio equo e solidale (trovate il modulo d’ordine sulla nostra community: poveglianoatuttogas.ning.com). Abbiamo anche aderito al progetto “I quarei del Sélese” (per informazioni sull’associazione http://www.selese.org): un portale on-line con tutti gli indirizzi dei GAS e delle realtà dell’economia solidale, aziende, cooperative, associazioni.
Invito chi non è venuto a partecipare la prossima volta, ci sarà Antonio Tesini, presidente delle Ca’ magre, che ci racconterà la storia della cooperativa e noi potremo fare domande sul servizio cassette.

A Bussolengo, presso la Sala Parrocchiale della Chiesa di Cristo Risorto in Via Marmolada, si svolgerà l’incontro di fondazione dell’isola SCEC (Soliarietà ChE Cammina) “ARCIPELAGOVERONA”, aderente al circuito socio-economico nazionale di Arcipelago Moneta (www.arcipelagoscec.net) e del coordinamento delle Isole del Veneto (www.arcipelagoveneto.org) che propongono il sistema dei Buoni Locali Solidali SCEC per ravvivare l’economia locale e puntare ad una concreta decrescita del sistema economico-finanziario (meno speculazione finanziaria, meno scandali alimentari, meno mercati globali, meno debito pubblico, più qualità, più equità, più rispetto dell’ambiente e del lavoro delle persone, più Ben-Essere e più economia locale) per far fronte alla presente crisi ed affrontare il futuro non solo con delle speranze ma con strumenti concreti a disposizione della popolazione e delle Istituzioni Locali. Gli SCEC son un modo per fare politica locale facendo economia, perché ogni volta che si fa la spesa si esprime un voto; gli SCEC sono uno strumento di Democrazia Diretta Partecipata, un voto quotidiano che si esprime nel Patto Sociale che essi racchiudono e che dischiudono ogni qual volta passano di mano in mano. Chi è interessato a partecipare può chiamare Valentina al 3404020868 o Carlo al 3937690102. Noi ci andiamo e vorremmo diffondere nella nostra zona gli scec. Ne parleremo alla nostra prossima riunione.